Domenica 2 Febbraio si è svolta la nona edizione della Mezza maratona internazionale delle Due Perle. Nessuna sorpresa nella classifica femminile dove l’argento mondiale di maratona Valeria Straneo porta a casa una bellissima vittoria completando il suggestivo percorso di due giri tra Santa Margherita Ligure e Portofino in 1h12:14. La gara maschile è stata vinta in volata dal keniano Daniel Ngeno (1h04:44) sull’ugandese Wilson Busienei (US Quercia Trentingrana/1h04:47) con Nixon Sigei al terzo posto (1h04:52). Ma i nostri occhi erano puntati sulle frecce rosse in gara. A condurre le fila del Team ingauno  ci ha pensato una vecchia quercia, il “trattorino di San Fedele” Andrea Meneghetti, che ha affrontato la gara con la solita caparbietà. Appena dietro si è piazzato un altro Andrea terribile, quel Parodi da Genova naturalizzato albenganese, chissà se avrà avuto il tempo di scambiare quattro chiacchiere in gara con qualche compagno/a di corsa. A seguire, in un Paese vicino alla sua Genova non poteva che fare Meraviglie, Alice Nattero, abituata ad occupare i quartieri alti della classifica in rosa, che sorprende sempre per la sua capacità di lottare, una combattente nata, questa determinazione saprà condurla sempre più in alto. E ancora Andrea Fischetti, capace di portare a termine due mezze maratone in una settimana, insomma, si è fatto un bel film. Le sue qualità “filmiche” non sono mai state in discussione e quindi si aggiunge agli altri attori presenti in squadra formando un magnifico poker, più precisamente, “video poker”. La più bella sorpresa, pur se annunciata, arriva da Elisabetta Feltri, la freccia rossa orobica che deve aver seguito la regola “Ciu Reis In Ciu Uik©” del conterraneo Andrea. Un doppio week end di gare con l’esordio in mezza maratona ben al di sotto delle due ore, una regola per far bene, provare per credere!

A questo punto i risultati e buon CRICU© a tutti!

Fabrizio

POS

POS

M/F

POS

CAT

  COGNOME e NOME

TIME

REAL TIME

556 

 517 

 123 

MENEGHETTI ANDREA

 01:39:44 

 01:38:45 

 580 

 539 

 124 

PARODI ANDREA

 01:40:15 

 01:39:16 

 593 

 45 

 8 

NATTERO ALICE

 01:40:35 

 01:40:02 

 635 

 584 

 135 

FISCHETTI ANDREA

 01:41:32 

 01:40:31 

 1140 

 153 

 46 

FELTRI ELISABETTA

 01:52:57 

 01:51:55 

This entry was posted on martedì, febbraio 4th, 2014 at 12:29 and is filed under Articoli. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

3 commenti a “Mezza Maratona delle Due Perle

  1. Fischio on febbraio 16th, 2014 at 18:08

    Parodi è sempre li, qualche centinaio di metri, se allungo la mano lo tocco.
    Andre non preoccuparti, non ti voglio toccare.
    Una sorta di incubo o forse meglio il mio orizzonte fantastico, alzo lo sguardo e la sua scritta Parotz mi sorride e mi invita a raggiungerlo…MA NON CI RIESCO!
    Poi ci si mette anche Alice, la vedo, la metto nel mirino, la prendo, l’affianco, faccio lo splendido come se andare a prenderla fosse stato un gioco da “ragazzi”, cerco di lavorarla ai fianchi facendola parlare, incalzo con domande e ancora domande, lei risponde con disinvoltura, e all’ultima salita mi prende quei maledetti 100 metri che ovviamente scatenano in me quanto sopra descritto (vedi Partotz), ma non preoccuparti Alice, non ti voglio toccare (:-)).
    Dimenticavo che lei è solita staccarmi nelle salite, era già successo alla Caruggi in Corsa dell’anno scorso, si vede che si diverte a mettere in croce un vecchietto padano che corre con una squadra ligure.
    Infine lui, Il solito Menny che anche domenica guidava la fila delle frecce rosse e io, tra le curve del percorso, li vedevo lì davanti, belli sgranati, 100 metri uno dall’altro, se allungavo la mano li avrei potuti toccare….ma la storia la conoscete già….

    PS: per fortuna mi sono rifatto sulla Feltrina che, incrociandola, aveva lo sguardo della Madonna con il Bambino del Perugino. Peccato che poi mercoledì, in una uscita serale, dopo avermi chiamato nonno al citofono, mi ha dato i soliti 100 metri della disperazione dopo 14 chilometri tra salite e discese….
    E no, adesso ci si mette pure lei?

    FisK the masK

  2. Elisabetta on febbraio 18th, 2014 at 14:01

    Esordio in quel di Portofino … la mia prima e forse, come poco misericordiosamente mi ha suggerito la Madonna, anche l’ultima Mezza Maratona. Sabato si effettua un veloce sopralluogo e il fatidico ritiro dei pettorali, sono già emozionatissima all’idea di essere parte attiva dell’evento e non una semplice spettatrice. Bene: farà freddo? Pioverà? Morirò dal caldo? E se trovassi tutti i bagni occupati e dovessi affrontare una dura lotta contro il tempo??? Minimo mi cadrà la fascia del cardio alle caviglie!! Fortunatamente tutti i dubbi vengono superati alla partenza dove, circondata dal gruppo speciale degli Andrea Albenga Runners, mi mischio con disinvoltura nella massa di appassionati e/o folli runners.
    Tutto liscio: avendo in precedenza gareggiato al massimo per 10 Km, decido di mantenere un ritmo tranquillo per non esaurire tutte le risorse e fare figuracce (vedi ritiro) … vengo giustamente subito seminata dai colleghi rosso vestiti, e mi accozzo ad un ragazzo che valuto essere particolarmente sagace e giudizioso: è solo, quindi non chiacchiera (pratica per me incomprensibile in questi casi di sforzo estremo), non è vestito da batman o cowboy e mantiene una velocità costante. Supera senza fretta e in modo discreto gli altri podisti. Lo seguo come un pastore tedesco..ehm..bergamasco, sperando di passare inosservata. Sono tentata un paio di volte di chiedergli di avvisarmi quando intende aumentare il ritmo, perché so che lo farà, e a quel punto dovremo salutarci … infatti sono al 15° e inizio a chiedermi come sia potuta finire lì, nel girone dantesco dei corridori inesperti. Correre è benessere mentale e fisico, è gioia e condivisione … e allora perché mi sembra di morire??!! Perché sto valutando di chiamare il notaio per dettargli le mie ultime volontà (tipo: a chi lascerò la mia plurisfruttata Ford??). Sono al 17° Km ed ecco apparire anche la Madonna vicino al notaio che mi guarda impietosita, scuote la testa mi dice che è meglio lasciar perdere; mi ricorda che, oltretutto, devo sistemare la carrozzeria di quella povera auto … nel frattempo vengo superata da diversi concorrenti, ultrasettantenni compresi, e mi piglia lo sconforto. Ma ormai sono in ballo e non posso ritirarmi .. proseguo rantolando e mi ripiglio non appena sento voci paradisiache (veri esseri umani, non la Madonna che ha deciso di dedicarsi a casi evidentemente più importanti) che mi avvisano che ci sono solo due Km all’arrivo!! Ok, ho superato il momento critico e trovo anche il tempo di scambiare due parole con una ragazza che mi accompagna al traguardo. Ce l’ho fatta e sono persino in condizioni quasi dignitose!! Orgogliosissima, ma ancora indecisa se sdraiarmi direttamente nell’ambulanza parcheggiata o andare al punto di ristoro, opto assetata per la seconda ipotesi. Evidentemente mi tornano le forze perché ringhio la mia impazienza ad un altro runner, reo di restare inchiodato davanti al banco a sorseggiare inebetito l’acqua con l’integratore “manco fosse l’aperitivooo!!!” Poverino, avrà avuto anche lui le apparizioni … Betz

  3. Andrea on febbraio 19th, 2014 at 11:41

    … Fischio e chi ti dice che non vorrei essere toccato!!!
    Un grosso complimento alle due quote rosa, che hanno gareggiato alla grande, ognuna per i suoi traguardi, particolare attenzione in questo caso all’ottimo esordio della Betty.
    Beh x quanto mi riguarda, incollato al Munegu, ma ancora dietro… Superfluo dire che alla prossima proverò a dargli qualche noia in più, naturalmente dando un occhiata al Fischio che da dietro mi insidia con quelle mani lunghe…. Andre, guarda che io sono un ragazzo all’antica, prima devi presentarti alla mia famiglia…
    Ecco anche stavolta l’ho buttata in vacca… ma questa è anche la bellezza del nostro gruppo, non prenderci troppo sul serio… e quindi mettere il divertimento alla base di tutto!!! Pregio che ci viene riconosciuto da più persone anche di altre società….
    Buone corse F.R.
    Parodz

Lascia un commento