La Corsa al Monte Faudo ha raggiunto la sua 44°edizione.

Una gara che si disputa su un tracciato molto impegnativo, 25 km di lunghezza ed un dislivello di 1200 mt.  Numeri che parlano chiaro, una gara non per tutti, sono necessarie una buona preparazione fisica e un’ottima tenuta mentale allo sforzo per affrontare le tante asperità del percorso. Una competizione resa ancora più dura quest’anno dall’elevata umidità presente nell’aria e dal terreno scivolosissimo nella zona del bosco.

Una corsa che è una leggenda, proprio per la durezza del percorso e per le grandi difficoltà da superare, tutte le raccomandazioni dell’organizzazione sono puntualmente confermate dalle parole di chi l’ha già affrontata e ha sofferto per guadagnarsi la vetta.

Tra loro anche una folta pattuglia di Albenga Runners, ottimamente posizionata come squadra con il 6° posto nella classifica a punti.

Antonio Parato, in compagnia di Emma Quaglia per un lungo tratto del percorso, ha conquistato la 16° posizione assoluta con il tempo di 2h01’29’’, 70° Giacomo Molle in 2h40’29’’, 73° Paolo Michelis in 2h43’51’’, 79° Andrea Parodi in 2h46’ e uno sfortunato Leonardo Pace che, quando si trovava in ottima posizione, a causa di un problema fisico ha dovuto fermarsi per poi riprendere la corsa e tagliare comunque il traguardo.

Complimenti a tutti, specialmente a chi affrontava questa gara durissima per la prima volta, veramente un bell’esordio.

Fabrizio

This entry was posted on venerdì, giugno 8th, 2012 at 13:05 and is filed under Articoli. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento